Abbronzati sì, ma con prudenza!

In estate per molte persone esiste un solo must: l’abbronzatura. Tanti approfittano di ogni momento libero a disposizione per ottenere un colorito bronzeo ed omogeneo.

Attenzione però: sia che si passi una settimana al mare, o si approfitti dei weekend fuori porta, o  che si usino le lampade solari, ricordatevi che quando ci si vuole abbronzare bisogna farlo con prudenza.  Approfondiamo l’argomento con il dottor De Bitonto, responsabile dell’Unità Operativa di Dermatologia del Policlinico San Marco e dermatologo di Corpore Sano Smart Clinic, all’interno del Centro “Le Due Torri” di Stezzano, e Smart Clinic all’interno di Oriocenter.

Dottor De Bitonto perché bisogna fare attenzione ad abbronzarsi in estate?

Dopo i mesi invernali, in cui non è stata esposta al sole, la pelle è carente di melanina, ovvero il pigmento che, respingendo e neutralizzando i raggi ultravioletti, la protegge naturalmente.

Per questo motivo, è essenziale per prima cosa riconoscere il proprio fototipo (che è la risposta individuale alla luce solare esponendo il soggetto per 30 minuti al sole di mezzogiorno in estate) e scegliere protezioni adeguate. Se si ha un Fototipo I o II, bisogna evitare l’esposizione eccessiva e le conseguenti scottature. Per i Fototipi III e IV (i fototipi V e VI non si scottano quasi, il V, o mai, il VI) vale invece la regola di esporsi gradualmente al sole, così da consentire alla pelle di sviluppare una naturale abbronzatura.

Quali sono quindi le regole d’oro da seguire per avere un’abbronzatura sana e senza rischi?

  • Scegliere il fattore di protezione adatto al proprio fototipo
  • Limitare l’esposizione al sole nelle ore più calde, ovvero dalle ore 11 alle 15
  • Continuare ad applicare il fattore di protezione, che può sciogliersi in acqua o con il sudore
  • Ricordarsi di controllare la data di scadenza della crema solare, che generalmente ha una durata di un anno a partire dalla sua apertura iniziale
  • Non dimenticarsi di applicare il fattore di protezione anche se si fanno lampade o docce solari in centri estetistici
  • Prestare particolare attenzione ad alcune zone del corpo soggette a scottature come naso, labbra (spesso molto trascurate!), collo, décolleté e spalle
  • Utilizzare sempre occhiali da sole e cappellini, per evitare eventuali danni agli occhi e spiacevoli colpi di calore

Idratarsi sempre, assumendo il giusto apporto di liquidi e prediligendo il consumo di alimenti a base d’acqua, per rendere la pelle più sana ed elastica.

X